mercoledì 25 febbraio 2009

La sedia a dondolo

dondolo avanti e indietro su questa sedia a dondolo...
con le mie gambe piccine che a malapena arrivano a terra..
per sfuggire alla noia dei ragionamenti dei grandi..
e dondolo ancora..
cercando di farla andare più veloce...
il cuscino si scolla dallo schienale per il ritmo da me imposto
sorrido divertita
mentre faccio sbattere la sedia al pavimento...
di là il caos che inizio a fare fa' urlare mia madre che mi impone di smetterla..
Con un pò di proteste e con l'espressione di chi ha subito un torto
smetto di dare la spinta all sedia
che inizia a rallentare...
decido allora di tirare su le gambe e poggiare la testa allo schinale...
Il lento oscillare e lo stare ferma mi rilassa
le voci della stanza accanto diventono sempre più lontane
e le immagini davanti agli occhi sembrano man mano rimpicciolirsi....
non riesco più a tenere gli occhi aperti
e cado in un sonno profondo.....
E Dondolo e dondolo
sento solo questo oscillare.

Apro gli occhi e mi ritrovo nella stessa stanza
sulla sedia che ancora dondola leggermente
ora stranamente non sento nessun parlare
nessun rumore...un silenzio completo...
il mio corpo è dolorante..
ma quello che vedo davanti ai miei occhi non mi sembra il mio corpo
sembra più quello di un'anziana signora..
le gambe riescono a toccare il pavimento nonostante la mia schiena sia poggiata allo schienale
le mie braccia sembrano essere più lunghe
avvicino le mani agli occhi...
e le ritovo enormi...e solcate dalle rughe..."ho le mani come quelle della nonna!"
provo a sentire con le mani il viso...e al tatto non sento la sensazione della mia pelle...
ma sembra di toccare il viso di un anziano...
decido che devoalzarmi dalla sedia..
e che devo guardarmi in uno specchio...
Alzarsi si rivela un impresa più ardua del privisto
sento il mio corpo molto più fragile...
Finalmente sono in piedi..
inizio a muovermi verso lo specchio...
ma i miei passi sono rallentati
e sento la necessità di poggiarmi
...
Arrivata allo specchio alzo lo squardo
e ci vedo riflessa non la bambina che ero
ma una anziana signora dallo sguardo triste e incredulo

10 commenti:

Soroll ha detto...

Grazie, mi ha donato una bella sensazione leggerla, anche se il senso della poesia è malinconico e inquietante, un simbolo di quanto il tempo possa dare l'illusione, una volta passato, che si sia trattato di un solo istante, e la nostalgia per il passato che pare sia sfuggito come niente.

NERO_CATRAME ha detto...

che bella,come se fossimo cullati dalla vita.ma il tempo non è tristezza è solo il percorso che ci accompagna e ogni istante è una scoperta.

Follementepazza ha detto...

@Soroll:non c'è nulla di cui ringraziarmi...anzi ringrazio io te della visita..:)...il senso del post...forse questo post può avere diversi modi di interpretazione...

@NERO_CATRAME:il tempo non è tristezza...soprattutto se ben utilizzato..

Sabatino Di Giuliano ha detto...

La vita... una sedia a dondolo
Grandiosa idea.
Una nenia dolce che accompagna questo nostro passaggio...
Grazie
Un abbraccio
Saba

Squilibrato ha detto...

Si, può avere diversi modi di interpretazione. Ad una seconda lettura la mia interpretazione è cambiata. E sono certo che alla terza cambierà di nuovo.
Resta comunque inquietante e malinconico al punto giusto di cottura.

Brava!

Follementepazza ha detto...

@Sabatino Di Giuliano:la vita è tutto ciò che possediamo..la sedia a donndolo dondola solo qualcuno ci si siede sopra...se viene mossa...no?
cmq. grazie a te Saba...un abbraccio...:)

@Squilibrato:bè non leggere troppo che poi mi trovi tutti i difetti del post:-P...cmq.grazie per il brava..:)

VOLTASTOMACO ha detto...

E si dondola...

Veggie ha detto...

Bello questo tuffo nel tempo a ritroso, tempo che si ripiega su se stesso e finisce per tornare al punto di partenza, tempo che ci culla e ci fa correre in tondo... tempo che passa una vita e sembra sia passato un attimo...

Paola ha detto...

Come corre il tempo... dalla fanciullezza alla vecchiaia tutto d'un fiato... alquanto malinconica questa storia... segna il passaggio che accompagna la nostra vita...
Complimenti!!!
Scusa l'invadenza passavo di qui e il post mi ha catturato l'attenzione...
Se ti fa piacere farmi visita sei la benvenuta...e se ti aggrada seguirmi ne sarò onorata...
Ti lascio una serena serata.... ciao ciao

caty ha detto...

e come va a finire la storia? mi ha lasciata un pò così....VOGLIO LA CONTINUAZIONE!!!!