sabato 17 gennaio 2009

..dimensione acqua...

Prendo fiato...
e mi inabisso....
nella trasparenza dell'acqua...
al tatto impercettibile di ogni carezza...
fluttuo immersa sentendomi leggera...
inebriata dall'ebrezza dell'acqua....
perdo la percezione di me fingendomi io stessa liquida....
Provo a emettere suoni....
ma dalla mia bocca fuoriescono bolle d'aria...
parole silenziate...
trasformate in distosioni...
Le parole perdono ogni significato...
assumono forse la loro forma più vera:
aria ricoperta da una sfera d'acqua...


Questo senso di leggerezza mi avvolge e mi culla...
rendendoni più viva nella perdita della cognezione di me...
e in apnea concepisco di più l'importanza di respirare...

Mi spingo più verso il fondo....
e toccato il fondo mi giro verso il cielo...
e ne osservo la bellezza
arricchita dalla patina lucida dell'acqua...
e letamente riemergo...

a nuova vita..


13 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

Ed inconsciamente mi ritrovo a nuotare nella placenta,protetto dal corpo di mia madre,e tutto è pace,rivivo per poi riemergere al mondo in un respiro d'aria e capire che in fondo è luce.

dawoR*** ha detto...

Un Sorriso :) dawoR***

Squilibrato ha detto...

Non possiamo fare a meno del moto respiratorio, di saggiare aria nei nostri polmoni.
Affogo e riemergo tanto quanto il moto respiratorio ed ogni volta è nuova vita.

Silvia ha detto...

Come affogare in una goccia d'acqua... rinfrescante ebbrezza!!!

;-)

xtravaned ha detto...

Bellissima:)

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

dal tuo blog direi che hai un rapporto piuttosto simbiotico con i vari elementi naturali, e questa è una cosa interessante e naturalmente è anche una cosa molto da follemente pazza ;)

Follementepazza ha detto...

@Marco (Cannibal Kid):in realtà scrivo solo delle immagini che mo tormentano...adoro gli elementi naturali...per la forza che esprimono
:)

Stregatto ha detto...

mi viene in mente un film.. e poi si avvicina una medusa velenosa, ti prende, e tu rimani a seguir le onde sull'acqua.. [l'immagine del film è solo per la medusa...]

Follementepazza ha detto...

ihihi...poi viene la medusa e io...inprecherò qlk....le meduse sn ipnotiche da vedere a distanza...ma..."io odio le meduse"
:-P

Veggie ha detto...

E' bello leggere come una persona possa, nonostante tutto, sentirsi a suo agio con l'acqua... io ne sono a dir poco terrorizzata... Eppure... le tue parole riescono a mettere tranquillità... E poi, è bellissima l'immagine finale... Come se l'acqua lavasse tutto, tutte le colpe, tutti gli sbagli, per poter ricominciare da capo... Quanto mi piacerebbe che fosse davvero così...

Follementepazza ha detto...

non è che l'acqua può lavare via ogni colpa...ma la necessità di respirare di nuovo...ti spinge a riemergere...con l'unico pensiero di respirare...le colpe...e ogni altra angoscia passa automaticamente in secondo piano...emerge chi ha voglia di vivere e respirare ancora...

Soroll ha detto...

A volte abbiamo l'impressione di sprofondare ed affogare in abissi oscuri, mentre ci perdiamo solo in un bicchier d'acqua. Ma anche un bicchier d'acqua puo affogare.

Follementepazza ha detto...

un moscerino sicuramente può affogare anche in una goccia d'acqua...