sabato 2 ottobre 2010

L'altalena

Cigola in un leggero lamento
ad ogni lieve spostamento.

Sei là seduta in un leggero dondolare,
tra momenti di silenzio e un leggero fischiettare
In piccole smorfie ad osservare..
me che seria ti osservo,

Mi rubi un piccolo sorriso
nel ricordarti in quell'atteggiamento
sul leggero oscillare
di quell'altalena blu
che come te, ora non c'è più...

Migri da un ricordo
all'illusione di un sogno...
Ora non limiti più il tuo dondolare bloccandoti con le gamba,
ma come una bimba ti munisci del sorriso più felice che hai
e ti dai la spinta per dondolare davvero...

Quel sorriso invece di intensificare le rughe di nonna
resero il tuo viso più giovane...
e all'acquisto di velocità il tuo sorriso
diventa più reale..

i tuoi capelli da bianco intenso
acquistano una graduale colorazione più scura,
e inizi a ridurti di dimensioni nella seggiola...

Continui ad oscillare...
ridendo di gusto
inizi ad urlare :
"sono libera, e viva ora
perché guarda ora posso anche volare
quando fino a poco tempo fa' non ero libera più
neanche di camminare"

Con queste parole ti dilegui...
nell'immaginario di un sogno.
Anche se non ci sei più nella realtà dalla vita che mi rimane..
Ti sento ancora.

4 commenti:

Paola ha detto...

Che poesia emozionante... commevente...
stupenda!!!
Queste parole sono per te...

Ripenso a te...
che mi tenevi per mano...
per tornare ai vecchi tempi...
io bimba e te...
e sentire di nuovo la tua voce...
e la tua mano...
sulla mia...
nonna...
ti penso!!!

Ciao carissima FP (per brevità) grazie della visita sempre gradita...
Un abbraccio affettuoso ed un bacione per augurarti un felice weekend!!!

Follementepazza ha detto...

@Paola:in effetti qst parole le ho scritte proprio ispirata da mia nonna...che nonostante è venuta a mancare da qualche mese...ogni tanto mi viene a fare scherzetti nei sogni
mandandomi a quel paese quando le annuncio che è morta...In effetti era nella sua indole un comportamento simile...

Grazie anche a te per qst tue parole...:)

Roberta ha detto...

Questa poesia mi ha fatto venire i brividi!
Io adoro le altalene ma avere ombre altalenanti nel cuore è un po' diverso!

Ti ho sentita molto in quei sensibili versi

un abbraccio

follementepazza ha detto...

può essere che mi sn talmente versata che mi ci sente.....(continuo a degenerare cn queste battutaccie che nn fanno ridere neanche me )